RIASSEGNAZIONE DEI BENI CONFISCATI ALLE MAFIE. A MODUGNO DUE APPARTAMENTI E UN TERRENO AGRICOLO

RIASSEGNAZIONE DEI BENI CONFISCATI ALLE MAFIE. A MODUGNO DUE APPARTAMENTI E UN TERRENO AGRICOLO

Il sindaco Bonasia: ” Un piccolo gesto per celebrare la Giornata del ricordo delle vittime di mafia”

Il 21 marzo si celebra la giornata nazionale del ricordo di tutte le vittime della mafia. Modugno ha voluto celebrare la ricorrenza con un gesto simbolico. Questa mattina il primo cittadino Nicola Bonasia ha reso noto che l’amministrazione, dando seguito ad un’iniziativa dell’assessorato al Welfare, ha deliberato di riassegnare e rendere disponibili alcuni beni confiscati alla criminalità organizzata, acquisiti al patrimonio del Comune. Si tratta di due appartamenti – di cui uno già occupato da un padre e due figli – e un terreno agricolo da restituire alla comunità attraverso un progetto di agricoltura sociale o rigenerazione urbana.
“La nostra intenzione è quella di rendere nuovamente fruibili e disponibili i beni – scrive il Primo cittadino – attraverso il coinvolgimento attivo della cittadinanza. La sfida più grande è trasformare un bene della mafia in un bene per tutti. La cultura della legalità passa attraverso la collaborazione di cittadini e istituzioni. Solo cosìlo slogan : “A ricordaree rivederlestelle” potràdiventareunveroimpegnocivile”.
Si potrà esprimere la propria opinione compilando un breve questionario fruibile a questo link
https://forms.gle/XqYSi8TAopcFD5q77:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.