MODUGNO CONFERIRÁ LA CITTADINANZA ONORARIA AL MILITE IGNOTO

MODUGNO CONFERIRÁ LA CITTADINANZA ONORARIA AL MILITE IGNOTO

Un’iniziativa del Gruppo delle Medaglie d’Oro al Valor Militare d’Italia, in collaborazione con l’Associazione nazionale comuni italiani (Anci)

Modugno ha accettato l’invito dell’Anci e del gruppo delle Medaglie d’Oro al Valor Militare d’Italia di conferire la cittadinanza onoraria al Milite ignoto. Una storia triste, quella dietro l’iniziativa, che riguarda 11 salme, rimaste senza un nome. Soldati non identificati dai principali campi di battaglia della Grande Guerra. Le undici salme furono esumate tra il 3 e il 24 ottobre 1921, ricomposte con ogni onore, custodite in undici bare uguali, e poi condotte a Gorizia – una delle città italiane più duramente colpite dalla guerra – ove una camera ardente fu allestita nella chiesa di Sant’Ignazio. Il 27 ottobre, le undici salme lasciarono Gorizia in un bagno di popolo. Il corteo funebre raggiunse il duomo di Aquileia, in quella terra divenuta italiana grazie al sacrificio di tanti soldati. Straziante la storia di una donna, che divenne ufficialmente la Mamma d’Italia del Milite ignoto. Maria Bergamas, triestina cittadina dell’Impero austro-ungarico, il 28 ottobre 1921 entrò nella Basilica di Aquileia vestita a lutto stretto, accompagnata da un gruppetto di vedove di guerra. Si avvicinò alle 11 bare e riconobbe, sentendolo nel cuore, la bara di suo figlio Antonio che aveva disertato le leve dell’esercito ungarico per arruolarsi nel Regio Esercito Italiano. Morì a Monte Cimone e, grazie al suo sacrificio e a quello di tanti, oggi possiamo dirci Italiani. Il feretro riconosciuto dalla donna fu portato a Roma e seppellito all’Altare della Patria. Per ricordare questi eroi di guerra senza nome e sensibilizzare le giovani generazioni al ricordo dei valori, dei principi e delle tradizioni racchiuse nel passato della storia della nostra nazione, il Tenente Colonnello, Mauro Lastella, in rappresentanza del Comando Militare Esercito Puglia, ha invitato tutte le amministrazioni locali ad accogliere la proposta del Segretario Generale di ANCI e del Gruppo Medaglie d’Oro al Valor Militare d’Italia di conferire al “Milite Ignoto” la Cittadinanza onoraria. Modugno, all’unanimità della Giunta comunale, ha aderito all’iniziativa, allo scopo di far diventare quei soldati senza nome, che hanno dato la vita per un’ideale, cittadini di tutta l’Italia per la quale hanno combattuto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.