IN PUGLIA PIÙ DI DUEMILA I BENI CONFISCATI ALLA MAFIA

IN PUGLIA PIÙ DI DUEMILA I BENI CONFISCATI ALLA MAFIA

A Modugno otto, tra immobili e terreni

L’Agenzia nazionale per l’amministrazione e la destinazione dei beni sequestrati e confiscati alla criminalità organizzata ha riassegnato, qualche giorno fa, ben 261 nuovi beni immobili a 19 Comuni pugliesi, che si aggiungono agli oltre 1.500 già assegnati in precedenza.
Si tratta di appartamenti, terreni agricoli ed edificabili che i Comuni possono a loro volta assegnare ad associazioni e volontari per restituirli alla comunità: un passaggio chiave, in cui beni che appartenevano a patrimoni criminali si trasformano in spazi di utilità sociale, affinché il seme della legalità possa rifiorire lì dove per prima era stata calpestata.
E, proprio nell’ottica della restituzione, dalla Regione hanno pensato a “Dal Bene confiscato al Bene riutilizzato”, un Avviso Pubblico con i quali i singoli enti locali dispongono di uno strumento progettuale e finanziario per promuovere la legalità e riqualificare i beni confiscati per finalità sociali. C’è tempo fino al 31 luglio per presentare le candidature.
Modugno non si è fatta sfuggire questa occasione, perché ha candidato un’area di circa 3mila metri quadri in via X Marzo, nelle vicinanze del campo sportivo, affinchè possa davvero cambiare volto e diventare un punto di riferimento per attività ludiche e ricreative.
L’amministrazione comunale ha avviato un confronto con le scuole e ha incaricato l’architetto Tonio Giordano per redigere il progetto.
“Dal Bene confiscato al Bene riutilizzato” è finanziato dal Programma Operativo Regionale POR Puglia 2014-2020 – asse IX “Promuovere l’inclusione sociale, la lotta alla povertà e ogni forma di discriminazione” – azione 14 “Interventi per la diffusione della legalità”. Le risorse totali disponibili sono otto milioni di euro, mentre il contributo massimo che si può elargire per quanto riguarda ogni singolo progetto presentato è 1milione di euro.
Nella nostra città, infine, stando all’elenco completo dell’Agenzia nazionale – qui il link http://rpu.gl/FSSZk -, sono otto i beni confiscati alla criminalità organizzata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.