SPOSTATE LE FERMATE DELLA FAL SENZA PREAVVISO. LA MINORANZA VUOLE VEDERCI CHIARO

SPOSTATE LE FERMATE DELLA FAL SENZA PREAVVISO. LA MINORANZA VUOLE VEDERCI CHIARO

Inviata un’interrogazione sul tema

Perché sono state chiuse le fermate automobilistiche delle Ferrovie appulo lucane su piazza Garibaldi, corso Vittorio Emanuele e via Roma? E, soprattutto, perché senza congruo preavviso? Quando è stata comunicata dalle FAL tali variazioni? È stata proposta alle FAL la possibilità di cambiare il percorso per le corse al fine di lasciare invariate le fermate principali?
I consiglieri di opposizione vogliono vederci chiaro in merito a quello che è successo un paio di giorni fa, e chiedono al sindaco Nicola Bonasia e all’assessore ai Lavori Pubblici, Giuseppe Montebruno, di spiegare in maniera “urgente” nell’emiciclo cittadino alcuni punti, a loro dire, tutt’altro che chiari.

Tutto parte martedì, allorchè sulla pagina Facebook della Ferrovie appulo lucane è stato pubblicato un comunicato avente per oggetto “Variazione di percorso bus in Modugno” – con il quale Fal hanno comunicato che “a seguito dell’interruzione stradale in Modugno su via Cesare Battisti, le corse automobilistiche delle FAL subiranno variazioni di percorso dal 23 settembre al 6 ottobre con conseguente soppressione temporanea della fermata su piazza Garibaldi, corso Vittorio Emanuele e via Roma”.
Decisione, soprattutto perché improvvisa, che ha creato numerosi disagi per l’utenza, non tutta a conoscenza dei cambiamenti, con il risultato che molti utenti non hanno raggiunto il luogo di lavoro o scuola perché non avvisati in tempo.

Per questo i consiglieri di minoranza Giovanna Bellino, Fabrizio Cramarossa, Vito Silvestri, Nicola Giuseppe Caputo, Raffaele Gramazio e Lorenzo Vasile hanno inoltrato un’interrogazione sul tema, che sarà dibattuta nel prossimo Consiglio comunale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.