LA RINASCITA DELLA ZONA INDUSTRIALE CONTINUA CON SELECTIKA

LA RINASCITA DELLA ZONA INDUSTRIALE CONTINUA CON SELECTIKA

Consegnate le chiavi del capannone e formalizzata la cessione dello stabilimento

È stata finalmente formalizzata la cessione definitiva dello stabilimento ex Om Carrelli dal Comune di Modugno a Selectika. Qualche giorno fa il sindaco Nicola Bonasia ha consegnato le chiavi del capannone che ospiterà una nuova realtà industriale. L’azienda che prenderà il posto dell’ex Om Carrelli vi creerà un in impianto che consentirà di ‘rivalorizzare’ plastiche e vetro da raccolta differenziata. A ricevere le chiavi l’ingegnere Giuseppe Angelo Dalena, amministratore di Selectika.

“L’impianto di Modugno – spiega Dalena – rappresenterà una delle piattaforme più tecnologicamente avanzate sull’intero territorio nazionale è avrà connotati di integrazione particolarmente marcati, unici al momento nel settore, progettati per aderire perfettamente agli obiettivi di circolarità previsti dalla Green Economy. L’iniziativa, inoltre, rappresenterà una risposta concreta al territorio e l’opportunità per la Puglia di rappresentare un’eccellenza per il Riciclo dei Rifiuti post consumo”.

Nel piano industriale presentato, Selectika si impegna a fare investimenti per un valore complessivo di circa 20 milioni di euro necessari al rilancio delle attività d’impresa e al ricollocamento dei 128 dipendenti del bacino ex Om.

“Questo è un passaggio decisivo e indispensabile, nonostante siamo coscienti di quanto sia difficile riconvertire un sito industriale di tale grandezza – prosegue il sindaco -. Siamo grati a Selectika per la serietà fin qui dimostrata e siamo fiduciosi che ben presto, accanto alla partenza dei lavori di riqualificazione del compendio saranno avviati anche i tirocini formativi dei lavoratori. Noi continueremo a seguire la vicenda con grande attenzione senza far mancare il nostro supporto ad azienda e lavoratori”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.