L’ASSESSORE AI SERVIZI SOCIALI SULLA QUESTIONE APPELLO MAMMA MODUGNESE: “ATTENZIONE MASSIMA SU CERTI CONTESTI”

L’ASSESSORE AI SERVIZI SOCIALI SULLA QUESTIONE APPELLO MAMMA MODUGNESE: “ATTENZIONE MASSIMA SU CERTI CONTESTI”

Per la richiesta di alloggio pubblico spiega:” L’assegnazione delle case popolari ha delle regole ben precise”

L’assessore ai Servizi Sociali Tania Di Lella ha replicato all’articolo pubblicato nelle ultime ore e che coinvolge una mamma con una figlia disabile.

“Come già anticipato per vie brevi, difficile rispondere senza capire di che si parla e senza i dovuti approfondimenti – spiega – Ciò premesso: l’assegnazione delle case popolari ha delle regole, non sono nella disponibilità dell’assessore ai servizi sociali ne’ degli uffici di questo Assessorato.

Nel caso di specie, che non fatico a riconoscere, segno che l’attenzione a certi contesti è massima, la signora in questione ha usufruito di ogni aiuto possibile e previsto dalle vigenti leggi.

Anche in questo caso, non entrerò nel merito, specificando altro, per rispetto della privacy e soprattutto della signora.

Lo stesso rispetto che è dovuto a tutti gli operatori del sociale che quotidianamente si impegnano alla miglior soluzione possibile, con ogni mezzo a disposizione.

E senza limiti di tempo”.

Per approfondimenti leggi anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.