“HAPPY TIMES”. NASCE IL PRIMO CANTIERE ANTI-MAFIA SOCIALE DELLA PUGLIA

“HAPPY TIMES”. NASCE IL PRIMO CANTIERE ANTI-MAFIA SOCIALE DELLA PUGLIA

Un “Circo magico” della legalità

“Educare alla bellezza perché negli uomini e nelle donne non si insinui più l’abitudine e la rassegnazione ma rimangono sempre vivi la curiosità e lo stupore”. Le parole di Peppino Impastato, il giornalista e attivista ucciso dalla mafia il 9 maggio 1978 sono alla base del progetto Happy Times, la proposta del laboratorio urbano Rigenera per unire i territori nel nome dell’antimafia sociale e della bellezza, unico antidoto contro ogni forma di illegalità e malaffare.

Un tendone per la legalità

Location dell’iniziativa, il “tendone incantato” di via Mastrandrea, alla periferia di Palo del Colle, il “circo magico”, una nuova “piazza” per incontrarsi, confrontarsi e condivide pensieri, parole, proposte e azioni concrete di “rigenerazione culturale”.
Siamo nel cuore del quartiere Spirito Santo, in un fazzoletto di terra che per i prossimi mesi ospiterà talk, spettacoli, concerti, performance artistiche e presentazioni di libri per approfondire il tema dell’antimafia e riflettere sul valore della legalità e della partecipazione attiva, a prescindere dal credo etico o politico, dal colore della pelle e dalla lingua.

Gli eventi

Oltre centottanta eventi in sei mesi, tra giornalisti, artisti, scrittori, testimoni dell’antimafia sociale che si alterneranno sul palco del “circo delle meraviglie”,
secondo un cartellone che sarà ufficializzato nei prossimi giorni, nel corso di una conferenza stampa nella sede della Regione Puglia.
Happy Times, infatti, é il progetto vincitore dell’Avviso Pubblico promosso dalla Regione Puglia “Cantieri Innovativi di Antimafia Sociale: Educazione alla Cittadinanza Attiva e Miglioramento del Tessuto Urbano”, con Rigenera, ente coordinatore del progetto e capofila di una rete di associazioni. Eventi in programma anche a Lecce e nei comuni Acquaviva delle Fonti e  Adelfia.
Il tendone delle meraviglie di via Mastrandrea sarà inaugurato sabato 20. Appuntamento alle 10, con gli alunni delle scuole dell’hinterland tra i primi a  varcare l’ingresso del “circo incantato” per assistere allo spettacolo 𝐔 𝐩𝐚𝐫𝐫𝐢𝐧𝐮 La mia storia con Don Pino Puglisi ucciso dalla mafia. Un lavoro teatrale scritto, diretto ed interpretato da Christian Di Domenico. Seguirà una conversazione con Bianca Stancanelli, giornalista e autrice del libro “A testa alta. Don Pino Puglisi, storia di un eroe solitario” .
In serata, a partire dalle ore 20, l’inaugurazione ufficiale di Happy Times e del 𝐓𝐞𝐧𝐝𝐨𝐧𝐞 𝐈𝐧𝐜𝐚𝐧𝐭𝐚𝐭𝐨, primo Cantiere di Antimafia Sociale in Puglia alla presenza delle autorità dei diversi livelli istituzionali.

Gli ospiti


Interverranno Tommaso Amendolara, sindaco di Palo del Colle; Michele Abbaticchio, sindaco di Bitonto e vicepresidente di “Avviso pubblico”; Francesco Nicotri – Rup (Responsabile Unico del Procedimento);
Matilde Montinaro, sorella di Antonio Montinaro, capo scorta del giudice Giovanni Falcone;
Sabrina Matrangola, figlia di Renata Fonte, amministratore di Nardó (Le); Luisa Impastato, nipote di Peppino Impastato, giornalista e attivista, Presidente dell’associazione “Casa Memoria” in ricordo di Felicia e Peppino Impastato;
Bianca Stancanelli, giornalista e scrittrice, vincitrice del Premio Nazionale Paolo Borsellino;
Giovanni Giuan Petruzzelli, Hip Hopera Foundation;
Nicola Vero, Rigenera APS.
«Racconteremo il progetto 𝐇𝐚𝐩𝐩𝐲 𝐓𝐢𝐦𝐞𝐬 – 𝐋𝐚 𝐅𝐨𝐫𝐳𝐚 𝐝𝐞𝐥𝐥𝐚 𝐁𝐞𝐥𝐥𝐞𝐳𝐳𝐚 – spiega Nicola Vero, direttore artistico del progetto – in una serata che accoglierà talk sulla narrazione di storie esemplari, performance artistiche a cura della comunità e vedrà la partecipazione di ospiti speciali nell’ambito della nuova cultura dell’antimafia sociale, impegno costante a contrastare la mafia e tutte le forme di atteggiamenti mafiosi, attraverso la bellezza e l’inclusione sociale».

La legalità attraverso l’arte


Alle ore 21:30, la serata proseguirà con l’inaugurazione della mostra “Keep on moving – Cento Volti”, ritratti di personalità viventi, esempi virtuosi dell’antimafia sociale, accompagnati da racconti ispirati alle loro vite e alle loro esperienze.
A seguire, inaugurazione della mostra fotografica “Ricordare per continuare” – scatti che raccontano la vita, l’impegno e le passioni di Peppino Impastato, tra cultura e militanza politica. Gli eventi proseguiranno domenica 21 novembre. Alle ore 11 con il talk “La forza della bellezza nella lotta alle mafie”
Dialogheranno: Luisa Impastato – Presidente dell’associazione “Casa Memoria” in ricordo di Felicia e Peppino Impastato e
Bianca Stancanelli. Alle ore 20, andrà in scena lo spettacolo teatrale: “Mio fratello rincorre i dinosauri”, tratto dall’omonimo libro di Giacomo Mazzariol, di Christian Di Domenico e Carlo Turati, regia di Andrea Brunello;
A seguire, incontro con Giacomo Mazzariol, scrittore, sceneggiatore e autore del libro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.