LA FIERA DEL CROCIFISSO. TRA CONSENSI E NOVITÁ SI PENSA AL PROSSIMO ANNO

LA FIERA DEL CROCIFISSO. TRA CONSENSI E NOVITÁ SI PENSA AL PROSSIMO ANNO

Buona la prima per la “Sagra del Crocifisso”. Roberta Chionno rappresentante Confcommercio Modugno: “Siamo soddisfatti”

Si è concluso il secondo appuntamento con uno degli eventi più attesi dai modugnesi: La Fiera del Crocifisso. Una tradizione che si rinnova quella con l’artigianato locale, i prodotti agricoli, abbigliamento, ma anche macchinari all’avanguardia per l’agricoltura, piante e fiori. Ben 200 stand di espositori provenienti da tutta la Puglia e non solo. Ma anche una novità; “La sagra del Crocifisso”, che si è tenuta in corso Umberto I, e che ha avuto consensi positivi.

Soddisfazione anche per i commercianti, dei quali si è fatta portavoce la delegata Confcommercio Modugno Roberta Chionno.

“Passeggiando tra gli stand domenica ho riscontrato grande partecipazione della cittadinanza modugnese e non – fa sapere – Ho accolto con grande soddisfazione riscontri positivi da parte delle attività che hanno partecipato , e anche da parte di quelle attività a sede fissa che hanno deciso di restare aperte anche la domenica”.

Buona la prima anche per la sagra del Crocifisso, frutto della collaborazione tra la sigla e l’amministrazione

“Ottima partenza anche per la prima Sagra del Crocifisso, iniziativa condivisa da Confcommercio Modugno e Amministrazione comunale – spiega – che ha deliziato il palato di tutti con specialità, salumi, pettole, panzerotti, primi piatti e tanto altro”.

E già si pensa al prossimo anno.
“Come delegata Confcommercio sono già a lavoro con l’Assessore per una Fiera del Crocifisso, per il prossimo anno, diversa, nuova, più inclusiva e con un ritorno al passato – conclude – Li dove c’è Collaborazione, l’Associazione che mi onoro di rappresentare sarà sempre presente e con spirito costruttivo per il bene della Città e delle Attività commerciali” .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.