NO ALLA NEWO. L’AZIENDA FA RICORSO CONTRO LA SENTENZA DEL TAR

NO ALLA NEWO. L’AZIENDA FA RICORSO CONTRO LA SENTENZA DEL TAR

Il ” Comitato Pro Ambiente Modugno ed il “Comitato per la Tutela del Territorio Area Metropolitana di Bari” annunciano battaglia. Il sindaco Bonasia: “Sindaci uniti nella difesa del territorio”

Il no della sentenza del Tar non ha fermato la minaccia dell’inceneritore, ed ora l’azienda ha presentato ricorso. Si pensava che fosse finita e che fosse stato sventato un grande pericolo per l’ambiente e la salute, ma la Newo non ci sta e presenta una mozione per far rivedere la sentenza del consiglio di stato che aveva decretato il semaforo rosso all’impianto di ossicombustione. Il comune di Bitonto ha già dichiarato di voler resistere al giudizio e Nicola Bonasia, come presidente e sindaco della città capofila del’Aro Ba 2 , ha già fatto sapere che è stata convocata l’assemblea di tutti i sindaci per decidere le strategie da adottare.

“Ci costituiremo ovviamente – fa sapere – La battaglia continua ma noi andremo dritti con la difesa del territorio finché sarà necessario”.

In attesa delle dichiarazioni dei sindaci e delle iniziative che vorranno intraprendere, pronti ad affiancarsi per ribadire il no il comitato Comitato Pro Ambiente Modugno, presieduto da Tino Ferrulli, e il “Comitato per la Tutela del Territorio Area Metropolitana di Bari”, presieduto da Donato Cippone.

“Riteniamo che tale ennesima battaglia costituisca l’epilogo a suon di norme che vietino tali insediamenti – scrivono i presidenti in una nota congiunta – continuiamo a proporre contestualmente quel Piano di Risanamento Ambientale, dimenticato e giacente nei cassetti delle Istituzioni, alle quali chiederemo se e a quanto ammonta la cifra destinata da Puglia Sviluppo alla NEWO”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.