MODUGNO FESTEGGIA LA DONNA, “NON SOLO L’OTTO”

MODUGNO FESTEGGIA LA DONNA, “NON SOLO L’OTTO”

Musica e arte per celebrare l’otto marzo

Modugno si fa sentire: Non solo Lotto. In occasione della Giornata Internazionale Della Donna, la città darà il giusto peso a questa ricorrenza, non solo tramite i soliti auguri e il donare ramoscelli di mimose. L’Assessore alla cultura Antonio Alfonsi con le consigliere comunali Antonella Ventola e Rosaria Vitrano, hanno organizzato tre appuntamenti durante i giorni 8, 10 e 13 marzo, per ridare giustizia a questa giornata. Nella prima di queste tre giornate si terrà la piantumazione di 10 alberi di mimosa nella città, donati dall’associazione Gens Nova.

Gli alberi verranno installati al parco in Via Ancona, alle 9.30, per poi proseguire verso Parco San Pio, il Parco del Ricordo Vittime delle Foibe e il parchetto della Mimosa. Momenti importanti e significativi per celebrare una ricorrenza che è errato chiamare festa. Si tratta del ricordo di tutte  le conquiste politiche, sociali ed economiche delle donne. Questa giornata, proclamata nel 1921, è legata a due momenti storici: l’8 marzo dell’anno 1908 e 1917. Nel primo caso ci troviamo a New York, delle donne erano in fabbrica a scioperare e protestare da giorni a causa

delle pessime condizioni di lavoro. Pur di porre fine a questa protesta, i proprietari dell’azienda decisero di rinchiuderle, non considerando i rischi. Un incendio provocò l’uccisione di 134 lavoratrici.

Nel secondo caso, 8 marzo 1917 ci spostiamo in Russia durante la 1 guerra mondiale, dove molte donne scesero in piazza per protestare a difesa dei propri diritti contro lo zar.

Sarebbe errato pensare che la celebrazione della Donna si concluda l’8 marzo. A Modugno il 10 marzo Mariangela Massarelli e Roberto Capone intratterranno il pubblico con l’esibizione, dedicata alle donne, di una performance artistica accompagnata da musica, dalle ore 12.30 al Palazzo Santa Croce. Il cartellone delle celebrazioni si concluderà il 13 alle 17, con la mostra in onore di Maria Trentadue, nella sala multimediale di Palazzo Santa Croce “Donna Millenaria”, allestita da Fidapa Modugno.

Articolo di Alissa Sciannimanico

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.