STREET ART E MERENDA IN BIANCO. IL SETTEMBRE MODUGNESE CONTINUA

STREET ART E MERENDA IN BIANCO. IL SETTEMBRE MODUGNESE CONTINUA

Attacchi d’arte e baby dance per far vivere la città

Tre stili per tre strade. Può essere questo il motto di “Modugno sthreeet art” , la tre giorni che da oggi fino alle 10 di sabato invaderà e darà un tocco di vivacità alla città. Tutto questo perché artisti di strada “coloreranno” tre strade. Il programma ha lo start oggi, come detto. Alcuni studenti dell’Accademia di belle arti di Bari, Dario Roots, Rosita Valente, Emanuela bellisario, Francesca Ribatti, Denise Sulcis, Morga Chiara, Teresa Chimienti, diretti da Rosanna Pucciarelli, stanno realizzando un’opera sulla pavimentazione del parco San Pio, riqualificando una striscia di asfalto che conduce ai giochi dei bambini con un tappeto di colori, forme e simboli ricavati dalle decorazioni storiche del territorio. Non è tutto, perché sempre oggi Alberto Cramarossa ha eseguito un lavoro di “Poetry Art” sulle pareti esterne dell’edificio scolastico “Don Milani” in via Magna Grecia (siamo in periferia, zona Piscina dei preti).
La tre giorni artistica si concluderà con “Graffitismo” di Antonio Coletta, in via Unità d’Italia (Porto Torres, periferia). L’iniziativa, promossa dall’assessorato alle Attività culturali su impulso del consigliere Antonella Ventola, è un modo per avvicinare a nuove forme di arte e bellezza, attraverso attività sul territorio, che esaltino i luoghi creando interventi cromatici contemporanei. “È solo il primo dei progetti che l’amministrazione intende avviare in ogni zona della città – spiega proprio Ventola -, al fine di spezzare la monocromia urbana per cambiare volto ai quartieri e dare un significato diverso allo spazio abitato anche con una forte componente sociale”.

Nella cornice del parco San Pio si è svolta anche la “Merenda in bianco”; un’iniziativa che ha coinvolto i più piccoli, con la collaborazione dell’associazione “Alchimisti Novi”, che ha fatto trascorrere le ore pomeridiane in allegria ai bambini modugnesi. Dopo aver fatto merenda, si sono scatenati con canti, balli e foto con le mascotte del cuore come Peppa Pig e Topolino. Prossimo appuntamento sarà sabato, nella suggestiva cornice del Casale di Balsignano, con pennelli e tavolozze.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.