“MIA”, UNA STORIA A LIETO FINE

Ritrovata grazie alla solidarietà del web

Una storia a lieto fine, in pieno stile natalizio, quella di Rossella, Michele e Mia. I due nomadi digitali modugnesi, ormai noti per aver deciso di cambiare vita, circa un anno fa, e di viaggiare a bordo del loro “Vangolden”, il mezzo che da anche il nome al loro progetto, stavano per perdere Mia, l’inseparabile golden retriver che li ha accompagnati, nei loro vagabondaggi, in giro per l’Italia. Mia aveva fatto perdere le proprie tracce a Gravere, comune in provincia di Torino, che si trova nell’alta Val di Susa. Non era mai stata tanto lontana da casa e, non conoscendo bene il posto, si è smarrita. Immediata la catena di appelli sui social, dopo che Michele e Rossella, preoccupatissimi, hanno chiesto aiuto attraverso i loro canali social.

«Non c’era mai successa una cosa del genere – ha affermato Michele – Tantissime persone hanno ricondiviso sui social il nostro appello, non ho mai visto tanti messaggi e una così grande mobilitazione generale».

Mia è stata ritrovata grazie alla catena di solidarietà che si è creata, anche con l’aiuto delle istituzioni.

«Abbiamo postato la sua foto e l’appello sulle varie pagine Facebook e sui nostri profili social. – ha raccontato -. La nostra pagina Instagram ha oltre 133mila followers. Si sono mobilitati tutti, anche il Sindaco e il Comune. È stato creato anche un gruppo su Whatsapp dove venivano segnalati in diretta tutti gli avvistamenti. Una famiglia l’ha trovata ieri sera in una borgata e ce l’hanno riportata. È stato tutto bellissimo”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.