IL SINDACO BONASIA SULLA SITUAZIONE COVID A MODUGNO: “NON LASCEREMO INDIETRO NESSUNO”

IL SINDACO BONASIA SULLA SITUAZIONE COVID A MODUGNO: “NON LASCEREMO INDIETRO NESSUNO”

Sulle iniziative Natale 2020 afferma: “Natale diverso ma sereno”

Dopo qualche settimana di mancanza dagli schermi, il sindaco Nicola Bonasia ritorna a parlare ai cittadini, attraverso un video sulla sua pagina Facebook, della situazione Covid 19 a Modugno e dell’organizzazione del Natale 2020.
Sui contagi fa sapere che il trend è in salita, ma controllato ed in linea con l’andamento regionale. L’indice Rt è sotto controllo, i positivi sono saliti a 392, 7 sono in attesa di tampone e 22 sono tornati negativi.
Ha parlato anche delle iniziative messe in atto, fino ad ora, per facilitare coloro che sono affetti da Coronavirus. Una tra tutte l’istituzione di un numero diretto, (371.177.2613) attivo dalle 9.30 alle 12.30 dal lunedì al venerdì, e un modulo da scaricare dal sito del Comune per organizzare e prenotare il ritiro del rifiuto indifferenziato delle famiglie in quarantena. Fa sapere che si sta provvedendo alla pronta santificazione di scuole (anche se questo non sarebbe ad appannaggio del Comune), per permettere alle classi in cui ci sono stati casi di tornare alla didattica in presenza già dal giorno successivo, immobili comunali e strade cittadine. Ritorna poi sul capitolo scuola dove, fa sapere, che sono in corso lavori di potenziamento della rete da 30 mega a 100 mega. Su questo punto, però, c’è da dire che già in una delibera del 2017 si era provveduto al miglioramento della rete per le scuole passando da ADSL a fibra mista Fttc fino a 100 mega. A chiarire la questione l’assessore alla cultura Antonio Alfonsi, che spiega che negli istituti dove non sono stati raggiunti i 100 mega verranno potenziati e, se possibile, migliorati. In altri, se ci sarà la copertura, si arriverà alla fibra 1 giga bit in ftth e si procederà anche alla creazione di una doppia linea: una dedicata alla Dad, didattica a distanza che, afferma il sindaco, è un diritto delle famiglie che non può essere negato, una per le segretarie e servizi interni.
La Macchina del volontariato, continua il Primo cittadino, è in moto per rispondere alla richiesta di presidio e contingentamento. Farmaci a domicilio dalle farmacie del territorio, istituzione di spazi in cui il personale sanitario può operare alle azioni sanitarie e tamponi e potenziamento della rete di presidio e contingentamento delle aree pubbliche da parte di protezione civile e volontari.
Sul capitolo Natale risponde alle richieste di chi propone di destinare i fondi per le luminarie ad aiuti sociali.
“Sentiamo primaria la necessità di bellezza e recuperare gli spazi della rete dei commercianti – fa sapere – Grazie alla collaborazione di associazioni e imprenditori locali potremo garantire il decoro e gli addobbi con installazzione di alberi e decorazioni. Si tratta di una somma ragionevole, pari alla metà di quella stanziata lo scorso anno. È necessario recuperare il clima di serenità”.
Infine il capitolo aiuti a famiglie ed imprese.
Stanziati 311 mila euro per buoni spesa derivanti dal Ristori ter, 100 mila euro a favore delle famiglie al cui interno ci siano soggetti cassa integrati o privi di supporto reddituale, 133 mila euro alle attività commerciali che hanno subito una grave diminuzione delle entrate causa Dpcm.
Si pensa anche ai più piccoli con l’iniziativa Regalo sospeso. Una Gift card sarà destinata alle famiglie con minori da 0 a 12 anni, prive di sostentamento che non abbiano già diritto a reddito di cittadinanza o altra forma di sostegno reddituale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.