PARTITELLA DI CALCETTO  “ABUSIVA” A MODUGNO

PARTITELLA DI CALCETTO “ABUSIVA” A MODUGNO

In un campetto di via Bitritto

Un po’ di sano movimento è sicuramente salutare, e il calcetto è uno degli sport più praticati. Ma ai tempi del Covid e in piena pandemia potrebbe non essere una buona idea. Per alcuni ragazzi modugnesi, però, il Covid sembrerebbe non esserci più e, per questo, hanno deciso di organizzare la classica partitella del sabato sera. Ieri pomeriggio, infatti, alcuni novelli calciatori hanno pensato bene di incontrarsi in un campetto di calcio, in via Bitritto, dietro la scuola Gianni Rodari, e di trascorrere il pomeriggio giocando a calcetto. Sicuramente non è da biasimare la necessità di muoversi, stare in compagnia e disertare casa e il mondo virtuale del computer che, ai giorni d’oggi, sono gli unici luoghi che i ragazzi possono frequentare. Ma non bisogna mai dimenticare che si è purtroppo in una situazione di emergenza. Ognuno è chiamato a fare la sua parte e rispettare le regole di prevenzione che possono salvare la vita a molti. Il distanziamento sociale è sicuramente quella più difficile da sostenere, soprattutto per dei ragazzi, ma necessaria. L’invito e il monito da parte di chi ha segnalato questo comportamento pericoloso, e ha scattato le foto, per la salute dei ragazzi e delle loro famiglie è quello di essere responsabili, tenere duro e continuare a rispettare le norme salvavita anti-Covid.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.