TEST RAPIDI IN FARMACIA.  LA GIUNTA REGIONALE APPROVA L’ACCORDO

TEST RAPIDI IN FARMACIA. LA GIUNTA REGIONALE APPROVA L’ACCORDO

Costerà 20 euro. Solo su farmacie che decideranno di aderire

La Giunta regionale pugliese ha approvato l’accordo per l’esecuzione di test rapidi nelle farmacie su persone che non appartengono a categorie a rischio, per esposizione lavorativa o per frequenza di comunità chiuse, e che non siano «contatto di caso sospetto». Il test costerà 20 euro per chi deciderà di farlo.

L’accordo è stato sottoscritto da Regione Puglia, Federfarma, Assofarm e Ordini provinciali dei farmacisti. Se il test risulterà negativo non sarà necessario fare ulteriori accertamenti; se invece dovesse essere positivo allora servirà la conferma attraverso il tampone o test antigenico di terza generazione.

Sarà il medico di base a prendere in carico il paziente risultato positivo. L’adesione da parte delle farmacie è solo su base volontaria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.