COMMISSIONE COVID19 MODUGNO: CHIARIMENTI SULLE RESPONSABILITÀ E CARATTERISTICHE DEGLI HUB

COMMISSIONE COVID19 MODUGNO: CHIARIMENTI SULLE RESPONSABILITÀ E CARATTERISTICHE DEGLI HUB


La prossima riunione sarà con dirigenti scolastici e organizzazioni per il commercio

La Commissione Covid19, riunitasi ieri in modalità on line, ha diramato i dubbi circa alcuni temi riguardanti la prevenzione in atto in tutti i comuni. Prima di tutto le caratteristiche di quello che deve essere un Hub vaccinale. La divisione delle competenze, però, deve essere chiara. Come spiegato da Mariella Colucci, responsabile facente funzioni del Distretto socio sanitario 9 (Modugno, Bitetto e Bitritto), presente alla riunione di commissione, le decisioni riguardanti il piano vaccinale fanno capo aI Dipartimento di prevenzione, e non al Distretto. Come deve essere un Hub, e quali sono gli spazi che deve necessariamente avere, l’ha chiarito Gaetano Di Pietro, ex direttore 118 Asl Bari e Bat, in pensione ma, richiamato per l’emergenza Covid in servizio, attualmente responsabile del programma trasferimenti dei ricoveri dal Policlinico all’ospedale Covid della Fiera del Levante. C’è bisogno che ci siano almeno tre spazi distinti. Una sala d’attesa, che permetta il distanziamento dei pazienti, una stanza per le vaccinazioni, con un medico ogni quattro poltrone, una sala post vaccinazione e una parte dedicata al rilascio dei documenti. Fondamentale descrizione che ha portato alla conclusione che sarebbe il caso di allegare una planimetria ben definita, in fase della proposizione degli spazi. Altra importante preposizione quella di produrre del materiale informativo circa i concetti principali riguardanti la procedura vaccinale, semplici e fruibili per tutti. Un apporto significativo è stato dato dai medici dell’Unitá speciali di Continuità Assistenziale Usca di Bitetto, che hanno avuto un aumento ore che saranno dedicate proprio per l’azione vaccinale. Potrebbe quindi Bitetto, candidata con il Palazzetto dello sport, essere sede di vaccinazione per il distretto sociosanitario di Modugno, BItetto e Bitritto? I medici di famiglia si sono già detti favorevoli a praticare le vaccinazioni in ambulatorio ma, viste le particolari necessità di conservazione dei vaccini Astrazeneca e Pfizer, quasi sicuramente potranno somministrare i vaccini Johnson e Moderna. Chiarimenti anche circa le fasi vaccinali. La priorità sarà data ai soggetti deboli e agli over 80, almeno fino al 12 aprile. Poi spetterà agli over 70.
La prossima riunione della commissione speciale Covid, che ha già mostrato la sua indubbia utilità e ha già prodotto risultati pratici in termini di proposte e idee, sarà il 7 aprile alle 18.30, con dirigenti scolastici, Confcommercio e organizzazioni per il commercio .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.