QUESTIONE NEWO. DOMANI LA SENTENZA. I SINDACI DELL’AROBA2 RIBADISCONO IL NO

QUESTIONE NEWO. DOMANI LA SENTENZA. I SINDACI DELL’AROBA2 RIBADISCONO IL NO

A scendere in campo i primi cittadini di Modugno, Palo del Colle, Bitritto, Binetto, Bitetto, Giovinazzo e Sannicandro

Domani il Tar si pronuncerà sul ricorso per l’installazione dell’impianto di smaltimento dei rifiuti Newo. Una realtà contro la quale non solo numerose associazioni e movimenti hanno protestato, ma anche i sindaci di 7 comuni dell’Aro Bari2. Ad esprimere ferma contrarietà all’impianto anche il sindaco della Città Metropolitana Antonio Decaro.

“Accogliamo con grande soddisfazione le dichiarazioni del sindaco di Bari, Antonio Decaro, in merito alla vicenda «Impianto Newo Spa» – scrivono in un comunicato congiunto i sindaci – Sin dall’inizio, abbiamo espresso con determinazione il nostro ‘NO’ a quel progetto, dando voce alle migliaia di cittadini delle nostre Comunità. L’Aro Ba/2 è stato il primo Ambito a partire con la raccolta differenziata ed è tuttora uno dei più virtuosi dell’intera Puglia, con percentuali complessive superiori al 75% di raccolta differenziata”

I primi cittadini ricordano di aver fatto ricorso al Tar contro i provvedimenti autorizzativi regionali e contro la realizzazione di un impianto dal forte impatto ambientale e ribadiscono il loro no all’insediamento

“Siamo pronti a combattere fino alla fine acconto al comune di Bari – si legge – affinché i nostri territori non siano ulteriormente minacciati da impianti dannosi per la salute dei nostri cittadini”.

Infine l’appello al Governo Regionale di mantenere l’impegno concordato nel 2018, proprio con gli stessi sindaci, di stralciare dal nuovo piano dei rifiuti l’impianto Newo, e di ascoltare il volere delle comunità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.