UNA PANCHINA ROSSA PER EDDA AL QUARTIERE CECILIA. IL SOGNO SI È AVVERATO

UNA PANCHINA ROSSA PER EDDA AL QUARTIERE CECILIA. IL SOGNO SI È AVVERATO

Presenti i familiari e le istituzioni

Finalmente anche al Quartiere Cecilia c’è una fiammante panchina contro il femminicidio. Ad averla voluta Edda Cutrignelli, storica attivista del Pd Modugno ma anche impegnata nella lotta contro la violenza sulle donne. Edda si è sempre battuta per le donne e per il suo Quartiere, che nonostante i problemi che possono contraddistinguere una zona periferica, ha amato molto. Il suo desiderio era che tutte le donne del Cecilia potessero avere un simbolo contro la violenza sulle donne, per ricordarsi che nono sono sole e che possono lottare e chiedere aiuto. Questo desiderio si è avverato ieri. Dopo l’installazione della panchina nel limitrofo Quartiere San Paolo, da parte del Pd Modugno e delle amiche di Edda Cutrignelli, si pensava ormai che il rosso non sarebbe più comparso al Cecilia. Invece, anche grazie all’appello fatto dal parroco della chiesa San Pietro Don Giacomo, in via Toscana è stata inaugurata ieri la panchina per Edda.

“Quella di oggi è una bella pagina di politica- ha detto il sindaco, Nicola Bonasia – tutti noi dobbiamo cogliere il messaggio che un simbolo semplice può dare, per continuare a lottare”

All’iniziativa oltre ai familiari di Edda, hanno partecipato Don Giacomo Fazio, l’assessore allo Sviluppo Economico del Comune di Bari, Carla Palone, il presidente del Terzo Municipio, Nicola Schingaro, l’assessore alla Cultura Antonio Alfonsi, il presidente del Consiglio Maurizio Panettella, i consiglieri comunali Giovanna Bellino, Fabrizio Cramarossa e Vito Silvestri promotori dell’iniziativa.

Al Quartiere san Paolo qualcuno ha pensato bene di staccare la targa in onore di Edda, ma il Cecilia conserverà gelosamente questo segnale, tanto atteso quanto desiderato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.