DUE MODUGNESI MOLLANO TUTTO E PARTONO PER UN GIRO DEL MONDO

DUE MODUGNESI MOLLANO TUTTO E PARTONO PER UN GIRO DEL MONDO

Rossella e Michele, due giovani tra poco sposi, coronano il loro sogno di lavorare viaggiando

A chi non è mai capitato di pensare: “Basta, lascio tutto e giro il mondo?”. Per molti questo pensiero rimane un sogno, ma due giovani modugnesi hanno deciso di provarci sul serio. Rossella e Michele, poco più che trentenni, hanno deciso di compiere un passo importante. Anzi due. Già perché dopo la scelta di unire le loro vite e formare una famiglia, a breve le nozze, partiranno per fare un giro del mondo in camper. Ma non si tratta solo di una lunga vacanza, ci tengono a precisare, ma di un vero e proprio stile di vita che li porterà a lavorare viaggiando. La scelta di rompere la routine di lavorare in un unico posto per anni, e impiegarsi principalmente nel campo del sociale, è scattata in Michele a causa di una malattia.

“Lavoro da quando avevo 18 anni e ho cambiato vari lavori per potermi mantenere – spiega Michele – ma poi fui operato d’urgenza per peritonite acuta con perforazione dell’intestino e mi ammalai di colite ulcerosa cronica. Questo mi ha fatto ripensare alla mia vita e a chiedermi se davvero fare un lavoro che non mi piace per tutta la vita, pur di guadagnarmi lo stipendio, fosse lo stile di vita giusto per me. Decisi che non lo era e incominciai a lavorare viaggiando”.

La giovane coppia, costituitasi da tre anni, ci tiene a precisare che la loro scelta è del tutto personale. Non una critica a chi porta avanti con fatica e impegno un lavoro stabile, ma una consapevolezza di come questo stile di vita non faccia per loro e la scelta e il coraggio di poter cambiare.

“Non abbiamo nulla in contrario a chi svolge un lavoro di ufficio – afferma Rossella – crediamo che quel particolare stile di vita non faccia per tutti e che ciascuno abbia il diritto e dovere di poter scegliere il proprio stile di vita, i propri ritmi e i propri sogni”.

Il viaggio attorno al mondo di Michele e Rossella ha avuto anche degli ispiratori; in particolare Carlo Taglia, che nel suo blog “Vagabondo” scrive e racconta dei suoi viaggi, e Antonio Diguida, altro viaggiatore del mondo che ha scelto di intraprendere una vita diversa.

Le tappe della nuova vita di questi due giovani controcorrente potranno essere seguite sul canale YouTube “Vangolden”, sul quale posteranno periodicamente dei video per raccontare delle loro esperienze e incontri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.