ARRESTATO AL QUARTIERE CECILIA IN POSSESSO DI UN’ARMA ILLEGALE

ARRESTATO AL QUARTIERE CECILIA IN POSSESSO DI UN’ARMA ILLEGALE

A casa del 36enne con precedenti un arsenale

La scorsa notte i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Modugno, coadiuvati dai militari della locale Stazione, hanno arrestato L.M durante un controllo. Era a bordo della sua auto quando i carabinieri l’hanno fermato e, durante la perquisizione, il 36enne ha provato ad occultare, facendolo cadere, un oggetto metallico. Il gesto ha insospettito gli inquirenti che hanno subito riconosciuto nell’oggetto una pistola Beretta cal. 6,35, con relativo caricatore inserito, contenente 7 munizioni.
A questo punto la verifica è stata estesa anche presso il suo domicilio, a Bari, e nel comodino della sua camera da letto sono state trovate 8 munizioni cal. 22, un caricatore per pistola cal. 9×21 con altre 8 munizioni e ancora 20 munizioni cal. 9×18. Visto il grosso quantitativo di materiale bellico, i militari hanno intuito che nell’abitazione potessero esserci altre armi, ed infatti, poco dopo, all’interno di un giaccone custodito nell’armadio di un’altra cameretta è stata trovata una pistola calibro 9×18, priva di matricola, di fabbricazione estera, caricata con 8 proiettili.
Subito sono scattate le manette e il 36enne è stato tradotto nella casa circondariale di Bari per rispondere dei reati di porto e detenzione illegale di armi, ricettazione e introduzione nello Stato di arma clandestina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.