GIANNI CIARDO RACCONTA A MODUGNO IL SUO DANTE

GIANNI CIARDO RACCONTA A MODUGNO IL SUO DANTE

Tra risate e battute una nuova interpretazione del Sommo

Chi ha detto che Dante debba essere necessariamente una figura seria? Per Gianni Ciardo Dante era un uomo come noi. Amava, bestemmiava e aveva la fidanzata. Uno dei mostri sacri della comicità barese Gianni Ciardo si è esibito a Modugno con il suo nuovo spettacolo. La scelta del tema è un ritorno alle origini della storia e della cultura italiana. Parlando “papale papale” ha sviscerato i retroscena di alcuni dei momenti più catartici della divina commedia. L’incontro con Virgilio, l’amore per Beatrice e l’invenzione di una nuova lingua che non è poi così lontana dalla nostra. Ha anche fatto gli auguri a Modugno che, più vecchia di Dante e della stessa commedia, si mantiene bene con il suoi mille anni.

(Video girato e prodotto da Domenico Amenduni)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.