BRAD, IL CANE DI QUARTIERE,  AVVELENATO E BRUCIATO CON L’ACIDO

BRAD, IL CANE DI QUARTIERE, AVVELENATO E BRUCIATO CON L’ACIDO

Anpana Modugno: ” Vogliamo dare un nome all’essere ignobile che ha fatto questo “

Era un cane mite Brad, cucciolo di Pitbul di 2 anni. Un cane che nella sua vita ha sempre avuto paura dell’uomo, ma che non ha mai aggredito nessuno.

Forse vittima di chi l’ha abbandonato per strada, nonostante fosse di razza, il cucciolone era stato adottato a distanza e accudito da una volontaria dell’associazione Anpana Modugno. Era divenuto un cane di quartiere. Grazie alla tenacia e all’amore che gli veniva mostrato da quell’essere umano gentile, stava iniziando nuovamente a fidarsi e a sciogliere la sua diffidenza.

Ma un animale ben più pericoloso del “presunto feroce Pitbul” ha pensato bene di toglierli la vita. L’amara scoperta del corpo di Brad, barbaramente bruciato con l’acido, è stata fatta proprio dalla volontaria che lo stava accudendo e insegnandogli che, forse, nel mondo non sono tutti dei mostri. Ma un mostro era già in agguato. Qualcuno che aveva deciso che un Pitbul in libertà era pericoloso e che ha pensato bene di avvelenarlo e poi sfigurarlo.

L’appello dell’associazione Anpana ha fatto il giro dei social. ” Chiunque abbia visto o sentito qualcosa parli – scrivono i volontari – non ci fermeremo fino a che non avremo dato un volto e un nome a questo essere ignobile. Non possiamo lasciare questa bestia libera di continuare a maltrattare gli animali”. La denuncia contro ignoti è già stata sporta ed è al vaglio delle forze dell’ordine.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.