COLTIVAVA E NASCONDEVA DROGA IN CASA. INCASTRATO DA “ZILO”

COLTIVAVA E NASCONDEVA DROGA IN CASA. INCASTRATO DA “ZILO”

Arrestato un pregiudicato già agli arresti domiciliari

A inchiodarlo è stato “Zilo”. Un cane del gruppo dei carabinieri cinofili che, grazie a un fiuto infallibile, ha ritrovato in una cisterna zincata, l’ingente quantitativo di droga già confezionato e pronto per essere venduto. È successo a Modugno, dove un pregiudicato di 35anni, già ai domiciliari per lo stesso reato, è stato nuovamente arrestato per spaccio e produzione di sostanze stupefacenti. L’operazione è stata condotta dai militari e l’unità cinofila che, grazie a una perquisizione, hanno trovato nell’abitazione del pregiudicato, più di cinque kg di marjuana. Ma lo spacciatore non si è limitato semplicemente al possesso della sostanza, perché ha pensato bene anche di coltivarla. Durante la perquisizione della sua abitazione e del terreno agricolo di pertinenza, infatti, sono stati trovati resti di alcune piante di marjuana appena tagliate e una somma in denaro di 920 euro. Il 35enne non percepiva reddito, era ai domiciliari e non ha saputo dire come mai avesse quell’ingente cifra in casa. Probabile, quindi, fosse il frutto dell’attività illecita.  All’interno del capanno che fungeva da essiccatoio, inoltre, gli inquirenti hanno ritrovato altre due dosi del peso complessivo di 5.6 grammi.

La droga e la somma ritrovata sono stati sottoposti a sequestro. Per il 35enne si sono aperte le porte gel carcere di Trani in regime di custodia cautelare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.