MODUGNO SEDE DEL PRIMO IMPIANTO DI DIGESTIONE AEROBICA DELLA PUGLIA

MODUGNO SEDE DEL PRIMO IMPIANTO DI DIGESTIONE AEROBICA DELLA PUGLIA

Immesso il primo metro cubo di metano proveniente da energie rinnovabili

Produrre energia dai rifiuti organici? Si può con il nuovo impianto di digestione aerobica dell’azienda Tersan Puglia. Si tratta di un’economia circolare che permetterà di produrre energia pulita in Puglia grazie alla produzione e smaltimento di rifiuti prodotti dalla raccolta differenziata dei comuni pugliesi. Un processo completamente green che genererà un milione 900 mila metri cubi all’anno di biometano raffinato al 99,5 %, con una riduzione di emissioni di anidride carbonica in atmosfera stimata in 3.700 tonnellate l’anno. La produzione di biocarburante dell’impianto sarà sufficiente a rifornire fino a 600 auto al giorno o a soddisfare il fabbisogno annuale di 2 mila famiglie, per un risparmio di 1.800 tonnellate di petrolio equivalente l’anno. Contemporaneamente la produzione di biofertilizzante potrà soddisfare le esigenze di circa 7mila ettari di terreni.

«Si tratta di un vero processo circolare – spiega l’amministratore delegato di Tersan Puglia, Leonardo Delle Foglie – dove l’energia pulita prodotta in Puglia viene generata dalla raccolta differenziata dei comuni. Cambia il modello di impresa, con un risparmio di emissione di anidride carbonica di 3700 tonnellate».

Il valore aggiunto di questa nuova tecnologia, rispetto alle altre presenti in Italia, è dovuto proprio alla trasformazione dell’energia in metano. In futuro, ha evidenziato Delle Foglie, si potranno anche costruire delle pompe di erogazione per poter rifornire le automobili e gli ambienti casalinghi.

Al taglio del nastro oltre al presidente della Regione Puglia Michele Emiliano e al rettore dell’università degli studi di Bari Stefano Bronzini, anche il sindaco di Modugno Nicola Bonasia.

«Siamo al fianco di aziende che fanno dell’innovazione e della ricerca un punto cardine – afferma Bonasia – mostrando la volontà di coniugare eccellenza e rispetto dell’ambiente. Il PNRR ha tra i suoi punti proprio la valorizzazione di progetti per la diminuzione delle emissioni e Modugno è fiera di offrire spazio ad un’azienda che sta rivoluzionando il modo di pensare i rifiuti e la differenziata».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.