SOTTRAZIONE INDEBITA PER OLTRE DUE MILIONI DI EURO. CONCLUSE LE INDAGINI PER LA MODUGNO SCARL

SOTTRAZIONE INDEBITA PER OLTRE DUE MILIONI DI EURO. CONCLUSE LE INDAGINI PER LA MODUGNO SCARL

Scatta l’accusa di peculato

Peculato. È questa l’accusa che i militari della Guardia di finanza hanno notificato, al termine delle indagini a Salvatore Matarrese, rappresentante legale della “Scarl Modugno srl”, azienda ora in liquidazione volontaria, con sede a Bari, e che per anni è stata concessionaria dell’appalto del servizio di igiene urbana, raccolta e smaltimento dei rifiuti nel Comune di Modugno. Secondo l’accusa, portata avanti dal Pubblico ministero Marco D’Agostino, l’indagato si sarebbe «appropriato indebitamente delle somme liquidate dal Comune di Modugno, pari a 2.204.661 euro, destinate al servizio di tritovagliatura, operato dall’Azienda servizi vari spa con sede a Bitonto (Bari), partecipata al 60 per cento dal Comune per conto della Modugno scarl».
La contestazione si riferisce a presunti fatti accaduti nel 2016.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.