NUOVO DIRETTIVO PER PUGLIA POPOLARE.

NUOVO DIRETTIVO PER PUGLIA POPOLARE.

Pinuccio Trentadue sarà Coordinatore cittadino

Squadra che vince non si cambia. È il caso del movimento modugnese di Puglia Popolare che, rinnovando gli organi del suo direttivo cittadino, ha comunque confermato una sinergia che, da qualche anno, ha mantenuto il gruppo compatto e coeso. A guidare, in qualità di nuovo Coordinatore Cittadino, il movimento politico voluto fortemente dal senatore Massimo Cassano che ne conserva la carica di coordinatore regionale, sarà Pinuccio Trentadue, affiancato da Giuseppe Roberto, nel ruolo di vice-Coordinatore cittadino. Conferme di un lavoro di squadra svolto nel corso degli anni, per quanto riguarda il nuovo direttivo, che sarà composto da Patrizio De Sio con delega alla segreteria, organizzazione e comunicazione, Simona Vitucci con delega ai Rapporti istituzionali, Rossella Di Cristo con delega alle politiche per la famiglia, Vita Cozzi con delega alle pari opportunità, Stefano Romita con delega alle attività culturali, programmazione e gestione eventi e manifestazioni, nonché politiche dello sviluppo economico del centro storico, Fabrizio Colavecchio, Michele Pesce, Pino Germinario e Domenico Marzano. Il gruppo è lo stesso che alle scorse amministrative del 2020, a Modugno, ha conseguito il 7,2% dei consensi, con 1689 preferenze, concorrendo nella coalizione di centro sinistra e, conseguendo un solo seggio in seguito alla elezione di Bonasia. “Ringrazio il sen. Cassano per la fiducia accordatami – afferma il neo-coordinatore – “il mio impegno sarà costante con l’obiettivo di far crescere sempre di più il movimento nella Città di Modugno e, in continuità con il lavoro svolto da chi mi ha preceduto”.

Per la new entry del direttivo Simona Vitucci si tratta di un riconoscimento per tutta la squadra che nel 2020 ha conseguito un grande risultato.

“Continueremo a perseguire i nostri ideali e obiettivi – fa sapere la Vitucci – la squadra di Modugno rimane tale e quale a quella che è, ma siamo maturi per poter prenderci maggiori responsabilità, lavorando come sappiamo fare, continuando il percorso che abbiamo iniziato nel 2020 con il senatore Cassano, impegnandoci a portare avanti gli ideali, moderati e centristi, del nostro movimento”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.