MERCATO GIORNALIERO. POLEMICA PER VARCHI APERTI E MANCATO PRESIDIO DOPO LE 12

MERCATO GIORNALIERO. POLEMICA PER VARCHI APERTI E MANCATO PRESIDIO DOPO LE 12

Il sindaco Nicola Bonasia: ” Si sono verificati episodi di mancato presidio, ma abbiamo posto rimedio”

Varchi aperti al mercato giornaliero, e divampa la polemica.
Negli ultimi giorni, alla redazione di “Cardo news” sono arrivate diverse segnalazioni (e quindi foto e video) che testimonierebbero un problema sui controlli al mercato giornaliero di via X marzo.
Non pochi cittadini, infatti, denunciano il mancato servizio di contingentamento agli ingressi – il mercato ha quattro varchi – da parte degli enti preposti soprattutto in tarda mattinata, e in modo particolare verso le 12. Tale situazione, ovviamente, non delle più positive perché porta a creare assembramenti e quindi il rischio di contagio da Covid 19 è più alto in una città, come Modugno, che soffre molto da questo punto di vista.
“Sembra come se il Coronavirus dopo le 12 smettesse di essere presente”, sottolineano i nostri lettori, preoccupati per questi accadimenti.
Il problema del mancato presidio, in effetti, è presente. E ad ammetterlo è lo stesso sindaco Nicola Bonasia, che interpellato proprio da “Cardo news” sottolinea che “il servizio di contingentamento del mercato giornaliero parte dalle 08:45 e si protrae sino alle 12:30, garantendo la necessaria copertura negli orari in cui l’affluenza richiede la maggiore gestione ed il controllo degli ingressi. Effettivamente si sono verificati episodi di non adeguato presidio, che ci sono stati prontamente segnalati e per i quali ci siamo attivati al fine di porne rimedio. Può capitare però che, per minore afflusso, il personale volontario venga impiegato altrove, per diverse e più urgenti esigenze. Siamo in contatto, in ogni caso, con ulteriori associazioni di volontariato allo scopo di potenziare e riorganizzare il servizio nel mercato giornaliero così come in altri luoghi in cui sia richiesto il supporto alla polizia locale”.
La speranza è che davvero questo problema si possa risolvere quanto prima.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.