CROLLO PALAZZINA VIA G.STELLA. IL PRIMO CITTADINO VIETA LA CIRCOLAZIONE DI PEDONI E VEICOLI

CROLLO PALAZZINA VIA G.STELLA. IL PRIMO CITTADINO VIETA LA CIRCOLAZIONE DI PEDONI E VEICOLI

In Piazza Plebiscito nel tratto di strada compreso tra via Candido Sassi e via Papa Giovanni XXIII ed in via G. B. Stella nel tratto tra via Enrico Toti e piazza Plebiscito.

È stata firmata qualche ora fa un’ordinanza per vietare la circolazione nelle strade adiacenti la palazzina crollata ieri notte in pieno centro cittadino. Il sindaco Nicola Bonasia ha interdetto la circolazione di pedoni e la sosta per tutti i veicoli, in Piazza Plebiscito nel tratto di strada compreso tra via Candido Sassi e via Papa Giovanni XXIII ed in via G. B. Stella nel tratto tra via Enrico Toti e piazza Plebiscito. Questo fino al completamento dei lavori di messa in sicurezza dell’immobile. Ancora ignote le cause del cedimento, forse causa del maltempo su una struttura evidentemente in grave stato di degrado. L’interdizione dell’area avverrà con l’impiego di transenne mobili circoscrivendo l’area del crollo per impedire l’accesso da parte di chiunque eccetto degli operatori incaricati della messa in sicurezza. Il Primo cittadino ha anche annunciato il ricorso ad una mappatura degli immobili in stato di degrado e ad un successivo piano generale di rinnovamento e riqualificazione degli stessi fabbricati.
“È bene ricordare che sussistono precisi obblighi di cura e manutenzione da parte dei soggetti proprietari – scrive il Primo Cittadino – Non ci gireremo dall’altra parte come nulla fosse. Dovremo immaginare un piano di incentivi locali, che si aggiungono a quelli già ampiamente garantiti dal quadro normativo nazionale, con l’obiettivo di ammodernare e rendere sicuro il patrimonio edilizio della nostra Città, pur preservandone tratti storici e di valore artistico-architettonico”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.