CONTRO LA NEWO GLI ATTIVISTI CHIAMANO DECARO

CONTRO LA NEWO GLI ATTIVISTI CHIAMANO DECARO

Obiettivo sollecitare un’ordinanza, a favore della salute pubblica, contro l’installazione dell’impianto di ossicombustione

Contro la Newo il comitato degli ambientalisti e attivisti, contrari all’impianto di ossicombustione, hanno deciso di rivolgersi direttamente al sindaco della Città metropolitana Antonio Decaro.

All’indomani dell’incontro in Regione per il riesame dell’Autorizzazione integrata ambientale (Aia), durante il quale i Comitati si sono seduti al tavolo tecnico con la dirigente del dipartimento Ambiente, gli ambientalisti hanno deciso di rivolgersi direttamente al sindaco della Città metropolitana, per emanare un’ordinanza, a favore della salute pubblica, contro l’installazione dell’impianto di ossicombustione Newo.

«Fermo restando la contrarietà del sindaco Decaro ha sempre mostrato – afferma in presidente del comitato Pro Ambiente Tino Ferrulli – chiediamo un incontro urgente per valutare la possibilità di emanare un’ordinanza di divieto di nuove installazioni, a salvaguardia della salute pubblica sul principio di precauzione. Questo almeno fino a quando Asl e Arpa forniranno dati certi sulle emissioni».

Gli attivisti, in attesa di una risposta dal sindaco di Bari, hanno già annunciato una mobilitazione, per il 27, in occasione dell’incontro dei sindaci dell’Aro Bari2 sul tema.

«Non possiamo essere cavie umane – dichiara Ferulli – chiediamo un incontro costruttivo sulla base del principio della tutela della salute pubblica».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.